Ti trovi in:

Home » Territorio » Luoghi e punti di interesse » Cosa puoi visitare

Cosa puoi visitare

di Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Martedì, 24 Febbraio 2015
Immagine Fai della Paganella

L'amministrazione comunale Le dà il più caloroso benvenuto a nome di tutta la cittadinanza.
Il settore turistico a Fai della Paganella, diviene sempre più il perno economico attorno al quale ruotano tutti assieme anche gli altri settori economici quali l’agricoltura, l’artigianato e l’imprenditoria privata in genere. Il turismo di questa località alle pendici delle Dolomiti di Brenta, sta vivendo ancora una fase di espansione, seppur contenuta e rispettosa come sempre dell’ambiente.

Per questo la nuova amministrazione comunale ha deciso di affidare all’assessore al turismo uno studio di marketing territoriale al fine di individuare insieme delle linee guida per gestire strategicamente tale sviluppo. 
Fai della Paganella, sta puntando su una maggiore specializzazione del proprio prodotto, già fortemente dedicato alla famiglia, connotandosi però in maniera più forte come località climatica, adatta ad un viver sano ed equilibrato ed alla pratica di un relax attivo sia estivo che invernale.
Lo studio territoriale prevede uno sviluppo turistico guidato che individui obiettivi e strategie puntando ad un innalzamento qualitativo dell’offerta, a fronte di una gestione attenta e condivisa da parte di tutti gli attori territoriali.
Questo è quello che si intende creare per i prossimi anni, dando sviluppo ad un luogo ideale in cui riappropriarsi delle sensazioni di pace e libertà originate dal ritrovato contatto con la natura, che presuppone l'abbandono dei ritmi frenetici della vita moderna, a favore della riscoperta di uno stile di vita più spensierato, semplice ed autentico.
Un connubio vincente tra natura e rispetto dell’ambiente, cultura e tradizioni, relax e sport, abbinati ad una elevata qualità delle strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere.

L'amministrazione comunale

Immagine Paganella

La caverna Cesare Battisti è la più grande della nostra regione trentina. La scoperta è dovuta al sigor Adolfo Scartezzini e da allora è stata oggetto di feconda attività esplorativa. La grotta sbocca sull’enorme parete a picco che sovrasta la Val d’Adige e vi si accede da una stretta cengia, difficilmente visibile da lontano. Il portale dell’ingresso è a sagoma regolare, trapezoidale e misura circa 3 metri per due. La grotta misura più di un chilometro e presenta numerose ramificazioni.

Immagine Brenta

Da più di un secolo meta di alpinisti ed escursionisti da tutto il mondo, le Dolomiti di Brenta offrono una straordinaria varietà di ascensioni, percorsi attrezzati e sentieri, oltre a decine di rifugi e bivacchi in quota.

Immagine

Il Doss Castel e' uno sperone roccioso che si eleva in posizione strategica a controllo della valle dell'Adige nel mezzo del margine orientale dell'altipiano di Fai della Paganella, a 35 Km a nord di Trento, nei pressi dell'imbocco della direttrice valle di Non - valle di Sole.

Immagine Paganella

Dal 1952 Fai è conosciuta con il nome di Fai della Paganella, per celebrare la sua montagna, la Paganella. Da lassù (2124 m s.l.m.) le Dolomiti di Brenta si possono ammirare nella loro grande maestà e il Cevedale, l’Ortles, Stubai e Zillertal diventano familiari, mentre la Valle di Non si lascia esplorare in toto con lo sguardo e appare come una terrazza sulla valle dell’Adige. 

Logo del parco

Il Parco Faunistico di Spormaggiore si trova sull'Altopiano della Paganella in Trentino in una vasta area protetta immersa nel verde. 

Logo

Il Parco Naturale Adamello Brenta è la più vasta area protetta del Trentino, ha una superficie di 620 kmq ed è situato nel Trentino occidentale. Ha una varietà faunistica tra le più ricche dell’arco alpino che comprende tutte le specie montane e in particolare l’orso bruno, di recente reintroduzione in queste zone. E' interessato dalla presenza di 48 laghi e dal ghiacciaio dell'Adamello, uno dei più estesi d'Europa.